Il Blog di Cristian Bruno


 

IL DIAFRAMMA è un muscolo importante per la sua capacità di rivestire diversi ruoli: respiratorio, meccanico, posturale, viscerale, neurologico.

Nella CORSA AGONISTICA subisce, anche se in maniera fisiologica, degli stress importanti; per questo è importante che sia in buona salute, ovvero MOBILE e DECONTRATTO, anche per i rapporti diretti e indiretti che ha con altre strutture come: costole, vertebre cervicali - dorsali- lombari, arti superiori e inferiori, bacino, organi e visceri addominali.

I VANTAGGI di avere un DIAFRAMMA EFFICIENTE saranno:

- eliminare la sensazione di "fame d'aria"
- riuscire, durante la gara a "rompere il fiato" rapidamente
- ridurre lo stress e l'ansia pregara
- evitare di avvertire le classiche fitte alla milza o al fegato, che in realtà sono dei crampi del diaframma
- migliorare la funzionalità respiratoria 

Molti runners ormai fanno ricorso abitualmente alle mani di un fisioterapista, di un osteopata o di un chiropratico per risolvere i propri acciacchi e per ottimizzare le proprie prestazioni domenicali.
Ma molti altri runners hanno poca esperienza riguardo ai trattamenti da fare, alla modalità e alla tempistica.

 

In questa settimana che precede la Mezza Maratona più importante d'Italia potrete leggere su questa pagina piccoli CONSIGLI per arrivare fisicamente preparati e per gestire al meglio gli ultimi giorni di allenamenti e la stessa gara, cercando di non commettere errori che potrebbero mandare in fumo i vostri sacrifici e i vostri sforzi.


Mi raccomando: non abbassate la guardia, curate ogni piccolo particolare e ... fate girare le gambe!!

 

Buona Roma-Ostia 2016 a tutti voi...anzi a tutti NOI!

 

 

Cristian Bruno


Osteopata D.O. e Fisioterapista Nazionale di Atletica Leggera

 

Amici runner, ma vale per tutti gli sportivi, non avete letto male!

Si, è proprio così: il recupero dalle vostre fatiche domenicali deve iniziare… dal giorno prima.

Cosa vuol dire questo?

Vuol dire che nel momento in cui vi presentate sulla linea di partenza della vostra gara dovete aver già le idee chiare sul da farsi per recuperare lo sforzo fisico e mentale che state per sostenere, affinché i vostri allenamenti non rischino di interrompersi per possibili affaticamenti o infortuni.

Quindi lo scopo di questo articolo è farvi conoscere in maniera molto semplice le diverse modalità di recupero che potete pianificare per competere in assoluta tranquillità, senza improvvisare o addirittura trascurare questo aspetto che èfondamentale, tanto quanto una seduta di allenamento.

La manipolazione, o thrust,  è una mobilizzazione passiva che porta gli elementi di una articolazione fino al limite del loro range di movimento anatomico possibile.

Viene eseguita all’interno di un trattamento più ampio, che prevede l’utilizzo anche di altre tecniche da parte dell’Osteopata.

La caratteristica più conosciuta è il tipico rumore che la manipolazione vertebrale provoca : detto “popping”  o più semplicemente schiocco.

L’esatto meccanismo e l’origine del rumore rimane relativamente sconosciuta, la teoria predominante è quella che spiega questo fenomeno con il modello di cavitazione.

Le Lesioni Muscolari, statisticamente, rappresentano una delle più frequenti cause d’infortunio nello sport, sia professionistico che amatoriale.

Nonostante il recupero da questo tipo d’infortunio sia più rapido rispetto a quello di lesioni legamentose o tendinee, per la loro elevata frequenza sono responsabili del maggior numero di giorni di attività sportiva persi dagli atleti.

 Le lesioni muscolari possono essere determinate da un Trauma Diretto più frequente negli sport di contatto (pallacanestro, calcio, rugby) o da un Trauma Indiretto più frequente negli sport individuali (tennis, atletica leggera).

In letteratura sono reperibili un numero enorme di classificazioni, che cercano di mettere un po’ d’ordine in questo grande capitolo della medicina sportiva; spesso, invece, l’effetto è quello di una grande confusione sia per il paziente che per i diversi componenti dell’equipe riabilitativa che deve occuparsi del recupero dell’atleta.

Mercoledì, 24 Dicembre 2014 00:00

BUONE FESTE

Ciao a tutti.

Quest'anno a Natale, per la prima volta, mi sono fatto un regalo da solo: www.cristianbruno.it

Ebbene si!!! Finalmente sono nel web anch'io!