"L'infortunio del mese": torna in forma con un esempio famoso

L' infortunio del mese



Una nuova rubrica che, partendo dall'analisi di un infortunio ad un'atleta professionista, fornirà piccoli spunti e indicazioni per capire come risolvere i tuoi problemi.


"L'infortunio, comunque, fa parte del gioco"

Quante volte abbiamo letto sui giornali o sentito dire questa frase alla tv, guardando le immagini dell'infortunio del nostro sportivo preferito?

Quante volte ce lo siamo detto tra noi, dopo aver subito l'ennesimo stop che ci ha fatto saltare, per un po' di tempo, la partita a calcetto con gli amici, la gara podistica della domenica o il torneo di tennis nel nostro circolo ?

La risposta è: migliaia di volte.

Quando si partecipa ad un " gioco ", praticandolo o anche solo osservandolo, è importante conoscerne le regole e le possibili dinamiche; il trauma sportivo, purtroppo, rappresenta a tutti gli effetti una di queste variabili.

Nasce da questa riflessione l'idea di una nuova rubrica: " L'infortunio del mese ".

Mensilmente verrà pubblicato su "Osteopatici - il blog di Cristian Bruno" , che potete leggere all'interno del sito www.cristianbruno.it, un articolo che metterà sotto la lente d'ingrandimento un infortunio "famoso".

L'obiettivo, ovviamente, non sarà quello di dare direttive ai colleghi che dovranno occuparsi di rimettere in piedi l'atleta in questione, ma sarà quello di rendere comprensibili e di facile interpretazione i diversi aspetti dell'infortunio e di ipotizzare il probabile percorso per ritornare in campo o in pista, analizzando da un punto di vista osteopatico e fisioterapico.

Oltre a fornirvi qualche informazione in più, che vi farà fare diventare l'esperto in traumatologia sportiva al bar dello sport o al campo di allenamento con gli amici, la rubrica sarà sicuramente utile per tutti i praticanti perché, partendo da uno spunto famoso, potrete reperire delle informazioni che vi permetteranno di interpretare meglio i vostri infortuni e di individuare la strada più appropriata per ritornare al massimo della forma.

A questo punto, a me, non resta che augurarvi buon allenamento e buona lettura e a voi... non resta che approfittare degli infortuni altrui per uscirne il prima possibile dai vostri.


A presto


Cristian Bruno  - Fisioterapista e Osteopata D.O.

Vota:
Infortunio del mese: Agosto con Usain Bolt
Mondiali di Atletica: si parte per Londra

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli